DA ZERO A DIECI

#dazeroadieci

Troppo spesso ci dimentichiamo che noi siamo gli unici veri artefici del nostro destino e della qualità dei risultati che otteniamo, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni.
Ci dimentichiamo che abbiamo una riserva infinita di risorse interiori e che ne utilizziamo solo una piccolissima parte. Ci dimentichiamo, che se vogliamo utilizzare al meglio le nostre capacità dobbiamo girare la manopola della nostra forza interiore, della fiducia e del coraggio.

Al Beautiful Day 2015, sono state spiegate strategie, tecniche, ispirazione, esempi, modelli e motivazione per prendere in mano i comandi e assumere il controllo delle proprie migliori risorse, allo scopo di permettere alla propria vita e al proprio lavoro di raggiungere livelli di qualità eccellenti.

SPEAKER

ANDREA GRASSI

Master Trainer e Personal Coach

Il Master Trainer con la passione del Business.
Socio Storico di Ekis, Master Trainer e Personal Coach.
Tra i più apprezzati Trainer in Italia di strategie di vendita e performance di Business, lavora con grandi multinazionali, piccole e medie imprese al fine di implementare processi commerciali e gestionali di nuova generazione in grado di aumentare profitti e ricavi. Autore dei libri “Il dente del giudizio” e “Vendita 3.0”.
Il suo più grande talento è dare concretezza ai sogni, creando progetti profittevoli e longevi.
ANDREA GRASSI

Master Trainer e Personal Coach

ALESSANDRO MORA

Master Trainer e Personal Coach

Tra i massimi esperti mondiali di Programmazione Neuro Linguistica.
Socio di Ekis, Master Trainer e Personal Coach.
Coordinatore del team internazionale che supporta la “NLP Society” fondata da Richard Bandler e John La Valle nel lavoro di promozione e insegnamento delle più efficaci strategie di comunicazione per il cambiamento.
Co-autore dei libri “Coach John” con Anders Piper e “Diario del Benessere” insieme al Dott. Fabrizio Duranti.
Affianca e allena le persone a trasformare il 100% del proprio potenziale in risultati concreti e desiderati.
ALESSANDRO MORA

Master Trainer e Personal Coach

ROBERTO PESCE

Master Trainer e Personal Coach

ROBERTO PESCE

Master Trainer e Personal Coach

LINUS

Conduttore radiofonico

LINUS

Conduttore radiofonico

RUDY BANDIERA

Autore, creator, anchorman, docente e gamer

Come relatore ho preso parte a decine di eventi prestigiosi come TEDx Bologna, Senato della Repubblica o Camera dei Deputati e sono stato il presentatore/anchorman -tra gli altri- di eventi Google, Accenture, Oracle, Randstad, Confindustria, Juventus, Scuderia Toro Rosso F1, Zurich e il TEDx Roma.
Ho tenuto lezioni, master e seminari un po’ ovunque, tra questi a IED, Ca' Foscari, Università di Pisa, UNIBO e CUOA business school.
Ho insegnato “teorie e tecniche di digital public relation” all’Università IUSVE, a Venezia e Verona.
RUDY BANDIERA

Autore, creator, anchorman, docente e gamer

GIANGIACOMO SCHIAVI

Giornalista e Scrittore

Nato a Gragnano Trebbiense il 20 agosto 1955, vince all'età di sedici anni il premio di poesia "Città di Piacenza" e pubblica poco dopo, per l'editore Gallarati, il libro "A piena voce", omaggio al poeta russo Vladimir Majakowsky.

Inizia giovanissimo la sua attività di giornalista, prima con alcune collaborazioni con il settimanale di attualità e spettacoli di Milano "Dove-Quando" diretto da Giuseppe Alberto Orefice. Successivamente inizia a lavorare al quotidiano di Piacenza Libertà. Qui, mentre frequenta la facoltà di Lettere Moderne all'Università Statale di Milano, occupa i vari ruoli della cronaca: passa dalla bianca, alla nera, dagli spettacoli allo sport. Dal 1978 al 1980 si dedica alla cronaca della provincia, con reportage ed inchieste sui paesi dell'Appennino. Nel 1981 viene chiamato al Resto del Carlino di Bologna, diretto da Tino Neirotti. Qui lavora all'ufficio centrale per poi passare, nel 1984 all'ufficio di corrispondenza da Roma, dove scrive di attualità e politica.

Nel 1986 pubblica il libro "Nucleare all'italiana", Angeli editore, che analizza la vicenda della Centrale Nucleare di Caorso.

Nel 1987 viene chiamato al Corriere della Sera[1] , diretto da Ugo Stille. Nella capitale svolge per due anni le mansioni di vice-caporedattore della cronaca. Viene poi trasferito, con lo stesso incarico, a Milano.

Nel 1993 il nuovo direttore del Corriere della Sera[1] , Paolo Mieli, lo chiama nell'ufficio centrale di Via Solferino a Milano e nel 1996 lo nomina capocronista alla redazione di Milano.

Sempre nel 1996 pubblica "Ho ammazzato Gigi Rizzi", Rizzoli editore, l'autobiografia di Gigi Rizzi, diario generazionale del play boy italiano che visse l'estate del 1968 con Brigitte Bardot.

Nel 1999 pubblica "Il Piccolo Maracanà", libro dedicato ad un torneo di calcio diventato leggenda nel suo paese natale.

Nel 2005 pubblica "Controvento", editore Rizzoli, scritto con il navigatore solitario ed esploratore Ambrogio Fogar, paralizzato da un incidente durante il rally Parigi-Dakar.

Sempre nello stesso anno pubblica "Sani per scelta", editore Rizzoli, scritto in collaborazione col biologo molecolare Edoardo Boncinelli.

Nel 2007 pubblica "Il giornale segreto", editore Fondazione Corriere della Sera, partendo da un dattiloscritto di Dino Buzzati

Il suo interesse per il mondo della sanità e le distorsioni etiche del settore, lo portano ad una stretta collaborazione con il grande oncologo Gianni Bonadonna, con cui scrive nel 2008 "Medici umani, pazienti guerrieri", editore Baldini e Castoldi.

Dirige per otto anni la cronaca milanese del Corriere della Sera impegnandosi in prima persona in campagne civiche: "La rivoluzione del buon cittadino", "Adottiamo una strada", "Buon Natale anziani". Dal 2004 al 2009 si occupa della rubrica di dialogo con i lettori "Dalla parte del cittadino".

La sensibilità per la difesa civica e l'ascolto lo spingono a realizzare con la cronaca un viaggio in camper nei quartieri di Milano: 24 puntate per raccogliere le istanze dei cittadini, denunciando i problemi e valorizzando le positività. Da questa inchiesta nasce nel 2010 il "Manifesto" di Milano

Nel 2007 per questi racconti, riceverà dal sindaco Letizia Moratti l' Ambrogino d'oro dal comune di Milano, uno dei massimi riconoscimenti conferiti dalla città.

Nel 2013 pubblica "Scoop", editore Carte Scoperte, raccolta di articoli da prima pagina di giornalisti italiani dell'ultimo secolo.

È stato Vicedirettore del Corriere della Sera[1] dal 2009 sino al settembre del 2015.
Da marzo 2018 firma la rubrica "Buone Notizie" sul mensile Scarp de' tenis.

GIANGIACOMO SCHIAVI

Giornalista e Scrittore

NORBERT LANTSCHNER

Esperto in Tematiche Ambientali

Riconosciuto esperto nel campo delle tematiche ambientali, nasce nel 1956 a Sarentino (BZ). Per 14 anni (fino al 2006) ha diretto l’ufficio Aria e Rumore della Provincia di Bolzano, occupandosi di problematiche d’inquinamento dell’aria, da rumore e protezione del clima.

Come Coordinatore dell’Alleanza per il Clima sviluppa diverse attività mirate alla riduzione delle emissioni di gas serra e, in questo ambito, matura l’idea di realizzare un progetto per intervenire efficacemente sui consumi nel settore più energivoro in assoluto: l’edilizia. Nasce così il progetto CasaClima, di cui Lantschner è ideatore e promotore. L’esperienza assunta nel campo dell’efficienza energetica e dell’utilizzo di energie rinnovabili confluisce nel progetto creando in breve tempo un grande riscontro a livello nazionale e internazionale.

Importanti tappe di successo del progetto CasaClima sono gli inviti a Montreal nel 2005, alla Conferenza Internazionale del Clima delle Nazioni Unite e a Stoccolma, dal Re Karl Gustav XVI, nel gennaio 2007 durante il workshop di Natural Step. Lantschner, richiesto relatore internazionale e autore di libri, ha tenuto lezioni su invito, in qualità di esperto, presso l’Università di Roma La Sapienza, la Libera Università di Bolzano e l’Università degli Studi di Camerino. È membro esterno del comitato consultativo scientifico del Master CasaClima presso la Libera Università di Bolzano.

Ad oggi è Presidente e Ideatore della Fondazione Climabita

NORBERT LANTSCHNER

Esperto in Tematiche Ambientali

richard-romagnoli-ospite-bday-ekis-2016

RICHARD ROMAGNOLI

Speaker Internazionale e autore best seller

Speaker di eventi motivazionali internazionali e autore di best seller.
Richard Romagnoli è nato in Italia sotto al segno dello scorpione l’8 Novembre del 1974. Ha vissuto per alcuni anni assieme alla sua famiglia a Puttaparthi, nel sud dell’India, per completare la sua conoscenza spirituale applicata al campo motivazionale.
La sua storia è raccontata nel libro “Ho imparato a ridere” diventato in pochi mesi dalla sua uscita un best-seller tradotto in diverse lingue. Il suo secondo libro “Workshock – La felicità è una scelta” (Eifis editore) dove spiega i segreti che hanno reso famoso il suo seminario dall’omonimo titolo che registra il sold out da oramai 6 anni in tutte le sue repliche. Della collana “Rilassati, Respira, Ridi” hanno riscosso grande successo i due libri con cd “L’Albero della Vita” e “So Ham” dove Richard conduce in profondità introspettiva attraverso due meditazioni esclusive.
Ultima uscita dell’autore a quattro mani con lo scienziato Piermario Biava “Happygenetica – dall’epigenetica all’Happygenetica” (Eifis editore) un libro che sta accendendo l’attenzione del mondo della medicina per i nuovi paradigmi medici di cui gli autori parlano grazie alle loro ricerche.
Scrive regolarmente per L’Huffington Post ed è contributor per diversi magazine.
Ideatore della Pratica emozionale C.A.T.C.H. che permette in brevissimo tempo di accedere alle proprie risorse energetiche e di focalizzare i propri pensieri per potenziarne l’azione conseguente. Sono oramai centinaia i Catcher in tutto il mondo abilitati alla pratica del Catch.
Richard è stato insignito del titolo di Laughter World Ambassador direttamente dalla Laughter Foundation India per la diffusione della Risata yogica nel mondo. Recentemente grazie al suo costante impegno per combattere la fame nel mondo è stato insignito del titolo Word Food Security Ambassador dalla Onlus internazionale Rise against Hunger
La missione di Richard è quella di apportare benefici positivi nella vita delle persone, comunicando le virtù terapeutiche, scientifiche e spirituali che si sprigionano per mezzo della risata e del potere creativo e curativo della mente subconscia.
RICHARD ROMAGNOLI

Speaker Internazionale e autore best seller

GIUSY VERSACE

Atleta paralimpica, conduttrice televisiva e politica

Nata a Reggio Calabria il 20 maggio 1977, si trasferisce a Londra per quasi un anno e dal 1999 vive e lavora a Milano. Figlia di Alfredo Versace, cugino dei noti fratelli Donatella, Santo e Gianni Versace, si occupa di moda fino a quando, il 22 agosto 2005, all'età di 28 anni, è vittima di un grave incidente stradale sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria, nel quale perde entrambe le gambe.

Nel 2007 torna a guidare. Nel 2010 inizia a correre con un paio di protesi in fibra di carbonio, diventando così la prima atleta donna italiana della storia a correre con doppia amputazione agli arti inferiori.[1] Nel 2011 fonda l'associazione Disabili No Limits Onlus per aiutare altri ragazzi ad avvicinarsi allo sport.

Nel 2016 entra nel Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre, uno stimolo per allenarsi al meglio in vista di Rio 2016. In precedenza era tesserata per la Handy Sport Ragusa. Per la FIDAL è invece tesserata per l'Atletica Vigevano. Si allena proprio allo stadio "Dante Merlo" di Vigevano, seguita da Andrea Giannini.

Nel giugno 2011 a Valencia, in Spagna, Giusy centra il minimo richiesto sui 100 m per le Paralimpiadi di Londra 2012 e il 12 maggio 2012, ai campionati italiani di Torino, corre i 100 m in 15"50, tempo che per poco sarà anche record europeo, ma che a sorpresa non le varrà la convocazione per le Paralimpiadi di Londra 2012. Nonostante questo, Giusy continua ad allenarsi e migliorare, fino a portare i suoi record a 14"44 sui 100 m (Grosseto, 30 maggio 2014) e 27"95 sui 200 m (Nembro, 30 aprile 2016). Il 9 aprile 2016, sempre a Grosseto, fa inoltre il suo esordio nei 400 m, ottenendo un nuovo record italiano con 1'04"21, tempo migliorato poi l'8 maggio successivo a Pavia, quando in una gara FIDAL corre in 1'02"61. Con 9"67 detiene inoltre il record italiano sui 60 m indoor della sua categoria. Su tutte queste distanze ha vinto 11 titoli italiani.

Nel 2013 scrive la sua prima autobiografia, Con la testa e con il cuore si va ovunque, edita da Mondadori.[2]

Da settembre 2014 è fra i concorrenti della decima edizione del programma tv Ballando con le stelle,[3] in onda su Rai 1, che vince col 56% dei voti da parte del pubblico con Raimondo Todaro, contro il 44% di Sara Di Vaira e Andrew Howe. Il 28 maggio 2015 debutta nella conduzione del programma televisivo di Rete 4 Alive - La forza della vita al fianco del biologo e naturalista Vincenzo Venuto. Dal 23 agosto 2015 fino alla fine della stagione calcistica, ha condotto per ogni domenica con Alessandro Antinelli su Rai 2 in seconda serata La Domenica Sportiva.

Nell'ottobre 2015 gareggia ai campionati mondiali paralimpici a Doha, in Qatar. Nei 200 m, dopo essersi qualificata per la finale con 28"31 (vento + 2,5 m/s, quindi non omologabile come record italiano), è giunta all'8º posto con 28"77 (vento +2,4 m/s). Nei 100 m, invece, non è riuscita a raggiungere la finale arrivando al sesto posto in batteria con il tempo di 15"16 (vento -1,5 m/s).

Ai campionati europei paralimpici di Grosseto del 2016 ottiene la medaglia d'argento nei 200 m (28"07) ed il bronzo nei 400 m (1'05"31). Grazie a questi risultati viene convocata per i Giochi paralimpici di Rio de Janeiro, dove riesce ad accedere alla finale dei 200 m, conclusa all'ottavo posto in 28"90, mentre nella finale dei 400 m viene squalificata per invasione di corsia.

Nel 2017 la Versace è protagonista a teatro al fianco del ballerino Raimondo Todaro e del musicista e cantante Daniele Stefani, portando in scena uno spettacolo di prosa, musica e danza tratto dalla sua autobiografia "Con la testa e con il cuore si va ovunque". Parte dell'incasso della tournée teatrale, è stato devoluto a Disabili No Limits Onlus.

Nel gennaio 2018 annuncia la propria candidatura[4] nelle liste di Forza Italia per le elezioni politiche del 4 marzo 2018. Viene eletta nel collegio uninominale di Varese e, attualmente, lavora nella commissione Affari Sociali di Montecitorio con delega del gruppo alle pari opportunità e disabilità. È anche membro della commissione bicamerale d'infanzia e adolescenza. Nello stesso anno a Giusy viene conferito anche il titolo di "Ambasciatore per la Calabria 2018". Si candida poi alle elezioni europee del 2019 nella Circoscrizione Italia nord-occidentale: non viene eletta.

GIUSY VERSACE

Atleta paralimpica, conduttrice televisiva e politica

GUARDA COSA É SUCCESSO

ABBIAMO SUPPORTATO

Il Beautiful Day è un dono perché partecipando come spettatore, partner, sponsor e staff supportiamo direttamente una o più ONLUS.
Quest’anno abbiamo avuto il privilegio di affiancarci a:

CON IL CONTRIBUTO DI

SPONSOR

MAGAZINE

EDIZIONE 2013
TUTTE LE EDIZIONI
EDIZIONE 2016